VIA BIANCHI, 2 - TELEFONO 035/979322

RESPONSABILI DI PLESSO: DIANI SILVANA, GIAQUINTO LORI, PEZZINI CHIARA

CODICE MECCANOGRAFICO SCUOLA: BGEE87802R

 

LEGGI IL MANIFESTO EDUCATIVO PER L'INNOVAZIONE DIDATTICA DELLA NOSTRA SCUOLA

 

Le nostre scuole primarie e la scuola dell’infanzia adottano il modello di Scuola Senza Zaino (per approfondire clicca qui), basato su di un approccio globale al curricolo che ha come riferimento tre valori cardine: la responsabilità, per stimolare gli alunni ad essere protagonisti nell’apprendimento, autovalutandosi e agendo consapevolmente in autonomia; l’ospitalità, che si declina anche con la cura dell’ambiente e un’organizzazione degli spazi “attivizzante” e accogliente; e la comunità, per apprendere nella relazione e valorizzare il ruolo dei pari, scambiare pratiche e fare esperienza di cittadinanza. 

La vita quotidiana in classe è scandita - a seconda dei momenti - da attività che possono essere uniche per tutti e da svolgersi in contemporanea; oppure diversificate per gruppi di lavoro e realizzate a rotazione nelle isole; o ancora uguali ma con tempi, materiali o strategie diverse. I materiali strutturati, gli strumenti e le schede didattiche permettono di differenziare le attività e di personalizzare i percorsi di apprendimento, assecondando gli stili cognitivi, i bisogni e i tempi di ciascuno. Il loro utilizzo stimola l’autonomia nel lavoro dei bambini e, allo stesso tempo, consente all’insegnante di trovare il tempo per affiancare chi si trova nella necessità di un’ulteriore spiegazione, di un consolidamento o di un potenziamento. 

La gestione della classe orientata all’autonomia e al gruppo si basa su di un sistema di “incarichi” a rotazione e di “procedure” che vengono elaborate assieme ai bambini, coinvolgendoli attivamente nell’individuazione del processo da gestire per progettarne fasi e modalità, sperimentare le possibili soluzioni, modificarle secondo il bisogno, codificarle e pubblicarle nel “manuale di classe”.

Le aule e gli spazi comuni sono ispirati da un’organizzazione in spazi policentrici, flessibili e partecipati, richiesta da una didattica laboratoriale e per competenze. L’agorà è il luogo dove ci si riunisce all’arrivo a scuola per l’accoglienza del mattino, il saluto e la condivisione delle attività che si svolgono durante la giornata; ma anche per discutere dell’organizzazione e dei ruoli che ognuno è chiamato a rivestire, per confrontarsi sui problemi che di volta in volta si presentano, ricercare soluzioni e strategie per il buon funzionamento del gruppo. L’agorà può essere utilizzata, a seconda delle necessità, anche per la spiegazione frontale di un argomento nuovo oppure per concedersi un momento di pausa, relax o lettura al termine di un lavoro. 

I banchi individuali sono sostituiti da tavoloni che ospitano gruppi di alunni per lavorare a coppie, in piccolo gruppo, a isole o anche singolarmente, a seconda di quanto previsto dalle attività. Qui ognuno può trovare un sostegno e un aiuto dal compagno: si impara insieme, in un clima dove il confronto e il dialogo sono costanti e costituiscono un allenamento quotidiano alla convivenza, alla solidarietà e al rispetto reciproco. In ogni isola i materiali didattici (penne, matite, pastelli, gomme, etc.) sono condivisi e rappresentano un “bene comune”: la responsabilità della loro gestione e dell’ordine è concordata e affidata direttamente ai bambini. 

Sono inoltre presenti spazi specializzati come zone di piccoli laboratori (scientifico, linguistico, musicale, digitale, etc.), che permettono di realizzare attività pre-strutturate a cui i bambini possono accedere in autonomia, secondo quanto previsto dalla programmazione giornaliera. La cattedra è sostituita da una postazione snella e decentrata, per consentire una maggiore mobilità al docente, chiamato ad essere un osservatore dei processi (per conoscere e valutare più accuratamente ciascun alunno) e un “facilitatore” e mediatore dell’apprendimento, pronto ad affiancarsi ai bambini per allearsi contro l’errore e personalizzare le attività.

Nei diversi plessi sono infine presenti aule per la musica, il movimento e l’arte, biblioteche,i laboratori informatici e gli atelier creativo-digitali (attrezzati dove possibile con tablet, kit di robotica educativa e stampante 3D). 

 

INDICAZIONI NAZIONALI E NUOVI SCENARI PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA E IL PRIMO CICLO (2017)

INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA E DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE (2012)

 

LA GIORNATA SCOLASTICA

Il plesso della primaria di Pianico ha un'organizzazione oraria basata sulle 40 ore (comprensive del tempo mensa), tutti i giorni escluso il sabato con il seguente orario:

  • Mattino dalle ore 8,00 alle 12,00
  • Mensa dalle ore 12,00 alle 14,00
  • Pomeriggio dalle ore 14,00 alle 16,00
  • Post scuola a pagamento a cura di educatori professionali, dalle 16,00 alle 17,00

 

SERVIZIO DI POST SCUOLA CON SPAZIO COMPITI A PAGAMENTO DALLE ORE 16.00 ALLE ORE 17.30

Tutti i servizi sono gestiti da educatori professionali della Cooperativa Sebina

SCUOLA

GIORNI

ORARI

COSTO MENSILE

NUMERO MINIMO ISCRITTI PER ATTIVAZIONE SERVIZIO

Primaria di Pianico

Dal lunedì al venerdì (5 gg. settimana)

16,00/17,30 (1,5 ore)

€85

13

 

PROGETTI PER L’ARRICCHIMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA

Il piano dei progetti per l’arricchimento dell’offerta formativa viene realizzato grazie ai fondi per il Diritto allo Studio da parte delle amministrazioni comunali, a fondi e risorse proprie della scuola o con il contributo delle famiglie (per le attività opzionali).

I progetti proposti, che variano annualmente, si inseriscono in una cornice pedagogica comune, in un’ottica di curricolo verticale di istituto. E’ possibile consultare il piano annuale dei progetti aggiornato sul sito web della scuola o nell’allegato 1 del PTOF.

 

PROGETTI DI ISTITUTO

  • Curricolo verticale di conversazione con madrelingua inglese: il progetto stimola gli alunni all’apprendimento e all’utilizzo dell’inglese come lingua di uso quotidiano e di conversazione. Per i più grandi le attività curricolari sono integrate da ulteriori esperienze, come il teatro interattivo in inglese, i corsi pomeridiani e l’English Summer Camp
  • Sportello di consulenza psico-pedagogica: fornisce un supporto qualificato e specialistico alle famiglie e ai docenti per le attività didattiche, alla consulenza per genitori nella gestione dei figli, al monitoraggio e screening precoce delle difficoltà e disturbi di apprendimento e del comportamento
  • Progetto alunni non madrelingua: prevede l’avvio alla prima alfabetizzazione linguistica, il potenziamento linguistico, l’avvicinamento all’italiano come lingua di studio, fornendo un supporto progettuale e fattivo alle attività didattiche
  • Affetto Serra: l’orto didattico inclusivo: il grande orto didattico inclusivo è al centro di molteplici attività inclusive ed è un luogo dove si coltivano le relazioni imparando a conoscere i ritmi della natura e della vegetazione a diretto contatto con la terra, all’interno di un laboratorio “scientifico” naturale e unico
  • Sport e movimento a scuola: i nostri studenti hanno la possibilità di avvicinarsi alle diverse discipline sportive attraverso molteplici laboratori e attività (nuoto, judo, rugby, easybasket, etc.), le giornate dello sport, la corsa campestre di istituto e il gruppo di atletica pomeridiano

 

PROGETTI DI PLESSO

I progetti di plesso sono organizzati in 6 macroaree e declinati a seconda dell’età degli alunni e della peculiarità dei plessi:

  • Potenziamento della didattica: approfondimento e recupero linguistico e logico-matematico, scacchi, coding, BergamoScienza e Toccare la Scienza
  • Attività sportive: rugby, nuoto, judo, karate, giornate dello sport, progetto A Scuola di Sport, sport e disabilità, corsa campestre di istituto
  • Educazioni: progetto Piedibus, laboratori espressivo-relazionali, progetti di accoglienza, affettività, educazione alla salute e alla cittadinanza, progetto sicurezza
  • Arte, musica e spettacolo: mattinate teatrali, realizzazione di recite e spettacoli, progetto educare alla musica e Piccoli Sbandati (musica di insieme per la scuola primaria), progetti lettura, laboratori artistici
  • Territorio e ambiente: uscite sul territorio, progetto orto inclusivo e di educazione e conoscenza dell’ambiente e del territorio
  • Continuità e orientamento: continuità infanzia/primaria e primaria/secondaria di primo grado


 

 STRUTTURE

La scuola primaria di Pianico è organizzata in 6 classi attrezzate con Lavagne Multimediali (LIM) e connessione protetta, a cui si aggiungono il laboratorio di informatica, un'aula per le attività multifunzionali, la mensa, un grande cortile e la palestra 

 

 SERVIZI

Servizio mensa con catering esterno

 

Visualizza Menù Estivo 2020-21

 

Servizio di post scuola e spazio compiti a pagamento con educatori professionali dalle 16,00 alle 17,00, attivato solo al raggiungimento del numero minimo di 15 alunni