SPORTELLO DI CONSULENZA PSICOPEDAGOGICA

 

 

La scuola offre un servizio di sportello per la consulenza psicopedagogica rivolto a docenti, alunni e genitori, con lo scopo di promuovere il raggiungimento degli obiettivi didattico-educativi, del benessere e del pieno sviluppo delle potenzialità dell’alunno rimuovendo eventuali ostacoli.

Lo sportello per i genitori ha lo scopo di supportare l’attività genitoriale e in specifico:

  • Fornire sostegno rispetto alle difficoltà incontrate nella gestione dei figli.
  • Fornire sostegno e aiuto rispetto a figli con problemi di apprendimento e/o relazione e comportamento.
  • Dare sostegno rispetto alla gestione di momenti problematici che la famiglia può incontrare e che possono avere ricadute anche sul figlio.
  • Promuovere il confronto fra scuola e famiglia, attraverso la condivisione di un progetto educativo comune.
  • Favorire percorsi di riflessione finalizzati al rinforzo della capacità genitoriale.

Lo sportello per gli alunni della scuola secondaria di primo grado ha le seguenti finalità:

  • Ricevere l’ascolto da un adulto competente diverso dall’insegnante o dal genitore.
  • Avere la possibilità di autogestirsi col supporto dello psicologo rispetto a piccole problematiche individuali, quali problemi di relazioni coi pari, con i docenti, con i genitori.
  • Avere la possibilità di confrontarsi rispetto a problematiche relative allo studio.

I genitori che intendono usufruire del servizio possono fissare un appuntamento telefonando alla segreteria della scuola al n. 035/981233 (chiedere di Concetta) il mercoledì dalle 9.00 alle 12.00 e il venerdì dalle ore 13.00 alle ore 16.00.

 

Lo sportello per i docenti ha le seguenti finalità:

  • Supportare l’attività docente attraverso l’osservazione in classe di particolari situazioni segnalate dai consigli di classe.
  • Prendere  in carico l’alunno ed effettuare il percorso di valutazione in tempi accettabili con relazione finale rispetto al percorso effettuato e a quanto rilevato. Valutare, ove necessario, l’invio alla NPI.
  • Valutare le situazioni critiche rilevate tramite gli screening della scuola e pianificare interventi adeguati in collaborazione con  gli insegnanti e le referenti Bes.
  • Collaborare con l’esperto incaricato di svolgere il progetto di educazione all’affettività nella scuola secondaria.
  • Illustrare dettagliatamente agli insegnanti gli esiti delle valutazioni effettuate mettendo in evidenza i punti di forza e quelli di debolezza relativi all’apprendimento del soggetto valutato

Agli incontri di restituzione degli screening parteciperanno insegnanti, genitori, FS e la psicologa.

Alle restituzioni quadrimestrali parteciperanno gli insegnanti interessati e la psicologa.

 

IN ALLEGATO A FONDO PAGINA IL CALENDARIO AGGIORNATO DEI GIORNI DI RICEVIMENTO

 

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo di tali cookie.

Dettaglicookies